Crea sito

Animali di terra

[dal profilo di Federica Sogari]

Caro Luigi Di Maio,

dovresti essere il rappresentante della nostra generazione fatta di precari, di chi cerca di sopravvivere facendosi sfruttare, di chi non ce la fa ed emigra, dei giovani meridionali che lottano per rimanere al Sud ma sei solo il reflusso post ideologico, senza valori e dignità, di chi ricerca il potere per il potere, una versione di Andreotti assolutamente improvvisata e di cui condividi solo la stessa fame.

Se avessi a cuore il destino del Paese, faresti un passo di lato dopo aver avallato con Salvini un governo che ha istituzionalizzato razzismo e xenofobia. Invece sei ancora lì, in prima linea, a battere i pugni sul tavolo per nomi e ministeri.

Tu non rappresenti la nostra generazione, non rappresenti neanche i ragazzi del sud che hanno votato i 5 stelle.

Noi con quegli stessi ragazzi ci siamo confrontati, sono venuti alle manifestazioni antirazziste, quando qui nel nostro piccolo paese sperduto del sud l’apertura di un cas è diventato il nuovo oggetto di odio dei nostalgici del ventennio, e non solo.

Ci sono tanti giovani elettori del movimento 5 stelle che mai avrebbero barattato il reddito di cittadinanza con la disumanità, che mai avrebbero voluto vedervi diventare gli utili idioti di Salvini.

Sei un miracolato, ci sono tanti giovani molto più competenti di te che si fanno il mazzo per arrivare a fine mese, basti pensare a chi fa ricerca per 1000 euro scarsi al mese, ai giovani precari della scuola, e potremmo fare infiniti esempi.

Ci sembrava giusto sottolineare che non solo non rappresenti la nostra generazione ma che ci fai proprio vomitare.